Sushi…Istruzioni per l’Uso

tokyo-2091357_1280

 

In estate è buonissimo.  Veloce da preparare, colorato e dal sapore di mare. È adatto per una cena con gli amici sul terrazzo oppure da gustare guardando un film in tv. Ma ci sono regole precise per prepararlo e soprattutto per non incorrere in problemi di salute.

Ecco come fare:

  1. Una raccomandazione: Prima di consumare il pesce crudo, marinato o non perfettamente cotto, secondo le  linee guida del Ministero della salute va congelato per almeno 96 ore a -18 gradi in congelatore domestico contrassegnato da 3 o più stelle.
  2. Gli attrezzi: l’hangiri, la vaschetta di legno dove far riposare il riso per il sushi (in alternativa usare un recipiente di legno largo e basso). Un coltello molto affilato per tagliare il sushi. Una stuoia di bambù per arrotolare.
  3. Gli ingredienti: riso giapponese, detto Kome, specifico per sushi, dai chicchi piccoli e tondeggianti. Fogli di alga nori. Wasabi, meglio se in pasta (facoltativo per condire). Aceto di riso. Pesce che deve essere di ottima qualità e soprattutto “abbattuto”, ovvero congelato alla temperatura corretta
  4. Preparazione: Prima di iniziare con le varie preparazioni, tagliare gli ingredienti  a bastoncini dello spessore di circa 1 cm. Calcolare circa 100 gr. di pesce a testa e 500g. di riso per sei-otto presone. Ogni volta che si preleva il riso cotto,  bagnare le mani in una ciotola di acqua acidulata con uno-due cucchiai di aceto di riso e fare la stessa cosa con la lama del coltello: il riso cotto è molto appiccicoso e tende ad attaccarsi.
  5. Riso: mettere il riso in una ciotola e lavarlo in acqua corrente fredda. Fare 5-6 risciacqui, muovendo il riso con le mani, fino a che l’acqua non diventi bella limpida. Lasciare il riso a bagno per 15 minuti, scolare e far riposare per altri 15 minuti in uno colino. Poi coprire con acqua.
  6. Alga: Prendete il pezzetto di alga kombu, fare taglietti così sprigionerà meglio gli aromi. Unire l’alga kombu al riso, coprire con un coperchio e bollre a fuoco medio. Dopo 5 minuti togliere l’alga, continuare a cuocere per 10 minuti e far riposare per altri 10. Mettere il riso nell’hangiri e condire con aceto di riso (scaldato con zucchero e sale). Smuovere il riso con una paletta e lasciar riposare coperto.
  7. Composizione: Tenere l’alga nella parte esterna, mettere all’interno una pallina di riso e nella parte centrale pesce e verdure. Cercare di mischiare il più possibile i colori  di usare verdure di tinta diversa dal pesce per farle risaltare.
  8. Tipologie: hosomaki (sushi arrotolato, con un foglio di alga nori esterna, riso e un solo ingrediente), futomaki (rotolo di alga nori, ripieno con riso e almeno 4 ingredienti a scelta), nigiri (polpettina di riso ricoperta con una fettina di pesce o altri ingredienti), gunkmaki (polpettina di riso avvolta in alga nori, ricoperta da ingredienti in piccoli pezzi), temaki (arrotolato a mano a forma di cono, fatto con alga nori, riso e ingredienti a scelta), uramaki (involtino fatto con riso all’esterno e un ripieno vario).

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...