Verdure? Sì, ma “sformate”

quiche-1403459_1280.jpg

Non solo crude e cotte per accompagnare i cibi o in insalata. Un modo allegro e alternativo per gustare le verdure è lo sformato.

Ecco i consigli per prepararlo:

  1. Ingredienti: per uno sformato per 4 persone si possono usare formaggio (in quantità variabile tra i 40 g, di parmigiano se si usa solo per la copertura, fino ai 300g. se si usa nell’impasto formaggio molle, come primo sale, o poco stagionato, come la provola), uova (quattro, perché aiutano a tenere insieme l’impasto), verdure a piacere. In alternativa al formaggio si può usare anche il burro o poca panna da cucina.
  2. Scegliere le verdure: carote, rucola, pomodori, peperoni, melanzane, zucchine e fagiolini sono le più adatte, perché resistono meglio alla cottura. E si possono mescolare a frutta secca (noci, mandorle, pistacchi, nocciole), disidratata (prugne e albicocche) e spezie (finocchietto, noce moscata, maggiorana).
  3. Cottura: in forno a 180 ° per 35-40 minuti.
  4. Senza lattosio: in alternativa a formaggio e burro si possono usare brodo di verdure un po’ ristretto e olio d’oliva.
  5. Per renderlo più morbido: dividere gli albumi dai tuorli, montare gli albumi a neve, poi sbattere i tuorli e incorporare gli albumi a tuorli, latte e formaggio, sbattendo dal basso verso l’alto.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

4 pensieri su “Verdure? Sì, ma “sformate”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...