Cottura al cartoccio: così è più buona!

È una tecnica semplice che permette di preparare carne, pesce, pasta e verdure in modo sano e veloce. Perché le preparazioni rimangono morbide e succose. Ma per riuscire bene servono alcuni accorgimenti.

Ecco come fare:

1. Scegliere il sacchetto: se si cucina in forno l’ideale è la carta da forno, per la griglia è meglio l’alluminio perché permette di isolare meglio gli alimenti. Per chi vuole fare più in fretta c’è la carta fata che è in sacchetti già pronti. Il sottovuoto è un’alternativa che oggi permettono molti forni in commercio: sotto il forno c’è un cassetto che permette di cuocere a vapore mentre il forno è in funzione.

2. Gli alimenti: tenere presente che questa tecnica lascia gli alimenti molto umidi. In caso di verdura o formaggi acquosi (come la mozzarella) asciugarli bene prima di cuocerli. Gli alimenti che vanno cotti prima, come la pasta, vanno scolati in anticipo, perché in forno continuano la cottura. Se si usano filetti di carne o pesce il tempo di cottura è di 10-15 minuti a 200°, ma se i pesci sono interi si arriva fino a un’ora.

3. Come avvolgere: preferire sempre un doppio strato di carta. Così si evitano forature e uscite accidentali di liquido.

4. La chiusura: per sigillare bene cartocci grandi, spalmare i bordi con una colla fatta di farina e acqua mescolate bene. Poi arrotolare i bordi. Oppure usare stecchini lunghi. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Che buona la Pakora!

Il fritto all’italiana mi è sempre piaciuto. Verdure avvolte da una pastella croccante, ideali per un antipasto o da usare come contorno. Perciò quando ho conosciuto questa ricetta indiana, ho voluto subito provarla. E il successo è stato grande! È adatta inftti anche a chi è intollerante al glutine, oltre che, ovviamente, ai vegetariani.

Ecco come fare:

1. Ingredienti: una patata, una carota, una cipolla rossa, un cavolfiore, 250 g. di farina di ceci e 50 di farina di riso, un pizzico di lievito in polvere, un peperoncino fresco, coriandolo tritato, curry, acqua frizzante, olio di semi.

2. Preparazione: tagliare le verdure a fettine e cuocerle per 5 minuti in acqua bollente salata. Preparare la cipolla ad anelli. Setacciare le farine e aggiungere lievito, peperoncino, coriandolo e curry, il sale e diluire in acqua frizzante fredda. Mescolare con una frusta fino a ottenere una pastella. Scaldare l’olio di semi in una padella e immergere le verdure. Sgocciolare con un mestolo forato e raffreddare su carta assorbente.

3. Prima di servire: mettere in un piattino accompagnata da un cucchiaio di purea di frutti esotici (mango, papaya o ananas frullati), oppure da un cucchiaio di yogurt greco mescolato con erba cipollina, oppure da yogurt intero diluito in acqua e aromatizzato alla curcuma. Si può anche accompagnare da riso bollito in bianco e usare come piatto unico.

©RIPRODUZIONE RISERVATA