Ketchup colorato

Non solo una salsa pronta. Il ketchup si può preparare anche a casa. Sia per accompagnare un secondo che per i finger food, mi piace prepararlo verde, rosso e giallo.

Ecco come fare:

  1. Ingredienti: 250 g. di pomodorini (datterini gialli, pachino rossi o pomodorini verdi a seconda del colore da dare alla salsa), 1 peperone (giallo, rosso o verde in base al colore dei pomodorini), 25 cl di aceto di mele, 100 g. di zucchero di canna grezzo, 2 cucchiai di miele.
  2. Preparazione: tagliare a metà i pomodorini, aggiunere il peperone a pezzetti, lo zucchero e cuocere finché i pomodorini non sono completamente sciolti. Unire il miele e cuocere per qualche altro minuto. Versare l’aceto e continuare la cottura finché il composto non è denso. Frullare con il mixer o con un frullatore a immersione.
  3. Presentazione: servire come salsa con polpettine di carne o vegane, patate fritte, olive all’ascolana, hamburger di carne, di pesce o vegetali, salsicce, carni bianche arrosto o al barbeque. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Un tocco di salsa olandese

Sulle uova, sul pesce lessato o per condire l’insalata. La salsa olandese è cotta e ha un sapore irresistibile di burro. Mi piace prepararla anche solo per gustarla sui crostini come snack.

Ecco come fare:

  1. Ingredienti: 2 tuorli d’uovo, 15 ml di acqua tiepida, 100 g. di burro. Succo di limone, sale e pepe.
  2. Preparazione: versare 2 tuorli in un tegame a bagnomaria con l’acqua e lavorare con la frusta fino a quando non sono spumosi. Regolare di sale e sbattere per un minuto. Sciogliere 80 g. di burro. Unire i 20 grammi restanti ai tuorli e mescolare per tre minuti. Versare il burro a filo e mescolare per addensare. Aggiungere succo di limone, sale e pepe.
  3. Presentazione: mettere su uova sode, insalata mista, pesce lesso (sgombro, trota, cernia, sogliola), gamberetti, carni bianche, sandwich o crostini di pane abbrustoliti in forno.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Regole per la lievitazione

Quando preparo pane, pizza o dolci, sto sempre attenta a seguire alcune regole che assicurano un impasto morbido, fragrante e uniforme.

Ecco quali:

  1. La farina: per pane e pizza è meglio usarne una forte come la manitoba, la 0 o una farina integrale (magari mescolata con una parte di 00). Per torte e biscotti è meglio la 00, due parti di farina 00 e una di integrale o una farina debole.
  2. Lievito: in genere è meglio quello di birra. Il panetto da sciogliere in acqua tiepida per pizza e pane, quello in bustina (più veloce) per i dolci.
  3. Ordine ingredienti: l’olio rallenta la lievitazione e quindi va messo alla fine. Se si ha solo una farina debole e si vuole fare più forte, 50 g. per litro di farina aumentano la massa glutinica. Il sale va messo alla fine. Mentre zucchero miele all’inizio perché accelerano il processo.
  4. Temperatura: 28-30 gradi con buona umidità. In genere con il lievito di birra basta un’ora (salvo diversamente specificato sulla confezione), sotto panni in cotone. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Hummus colorato

Sulle tartine o come salsa per accompagnare verdure e secondi piatti. L’hummus è una ricetta sana e golosa. Per creare giochi di colore, mi piace merscolare ai ceci verdure particolari. Così i piatti sono più belli da vedere e il sapore più gustoso.

Ecco come fare:

  1. Ricetta base: sciacquare 250 g. di ceci lessati, metterli nel mixer con mezzo bicchiere di olio d’oliva extravergine, 2 cucchiai di succo di limone, 1 di cuimino in polvere, 1 di semi di sesamo e foglie di prezzemolo a piacere. Aggiungere 1 bicchiere d’acqua poi regolare di sale e pepe. Azionare il mixer a intervalli e se risulta troppo denso aggiungere acqua.

  2. Violetto: aggiungere nel mixer fettine sottili di una verza viola piccola tagliata fine prima di azionare. Decorare con mirtilli neri e fiori di viola del pensiero eduli.

  3. Rosso: aggiungere 200 g. di barbabietole cotte e azionare il mixer. Decorare con fettine di arancia rossa.

  4. Verde: aggiungere 200 g. di spinaci cotti e azionare il mixer. Decorare con fettine di avocado.

  5. Arancione: aggiungere 200 g. di carote bollite e una manciata di curcuma in polvere. Decorare con fettine di mela e fiori di caledula eduli.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Cialde di alici

Chi l’avrebbe mai detto? Per preparare cialde da farcire, in alternativa alla solita pasta di pane si possono usare le alici (o sardine). Le ho scoperte a una cena al ristorante. E ho provato a rifarle a casa. È semplice e richiede poco tempo.

Ecco come fare:

  1. Ingredienti: 100 g. di alici, carta da forno, batticarne.
  2. Preparazione: pulire il pesce, spinarlo e sciacquarlo sotto l’acqua. Asciugare con carta assorbente. Mettere tra due strati di carta assorbente sotto il peso del batticarne per mezz’ora (intanto si possono preparare le farciture consigliate sotto). Trasferire in più ciotoline, foderate con carta forno, e mettere nel forno a 40° per 40 minuti.
  3. Presentazione: una volta pronte saranno seccate e avranno la forma concava della ciotola. A questo punto si possono riempire a piacere come si desidera. A me piace mettere all’interno verdura tagliata a julienne (pomodori, carote, cetrioli, sedano, peperoni), verdure grigliate (melanzane, zucchine, peperoni piccoli), pesce lessato (gamberi, calamari), salse (pesto, salsa rosa, senape) o cereali lessati (orzo, farro, avena). ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pasta…fritta

Al Supersalone del mobile e al Fuori salone di Milano è stata proposta da molti chef nei loro showcooking. È la pasta fritta, uno snack insolito, versatile e facile da preparare.

Ecco come si fa:

  1. Ingredienti: 100-150 g. di pasta di grande formato (maccheroni, truccioloni, farfalloni, paccheri), 2 uova, 100 g. di pangrattato o farina di mais, olio di semi.
  2. Preparazione: cuocere la pasta in una pentola di acqua calda al dente (uno-due minuti in meno rispetto a quanto previsto sulla confezione). Poi scolarla e lasciare asciugare all’aria su un canovaccio. Sbattere le uova. Mettere in una padella un po’ di olio di semi. Passare la pasta nel pangrattato o nella farina di mais. Friggere poca pasta per volta, altrimenti si attacca. Lasciarla asciugare su carta assorbente.
  3. Presentazione: servire la pasta nei piatti accompagnata da spezie in polvere (zafferano, curcuma, curry, zenzero, paprika). Oppure da salsine (maionese, ketchup, salsa rosa). O sugo (pesto, pomodoro, formaggi molli). Ma si può accompagnare anche a marmellata, salse dolci, panna montata o creme. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Granita di verdure

In alternativa a salse e salsine, mi piace, soprattutto quando non fa troppo freddo, accompagnare il pesce con una granita di verdure.

Ecco come fare:

  1. Ingredienti: 200 g. a scelta tra pomodori, sedano, cetriolo, una bustina di tè verde (se si usano sedano o cetriolo), tè alla menta se di usano i pomodori.
  2. Preparazione: fare a pezzetti la verdura scelta, dopo averla lavata accuratamente e sbucciata. Mettere in una ciotola e passare col minipimer. Preparare il tè con 100 ml di acqua bollente. Aggiungere il tè alla verdura in un contenitore con coperchio. Mettere in freezer per almeno due ore. Grattare con la lama di un coltello sopra il pesce bollito (anche crostacei, gamberi e aragosta oppure ostetriche, cozze, vongole), spalmare su tartine di salmone affumicato, oppure servire sopra il sushi.
  3. Decorazione: se si vuole si può completare decorando con foglioline di menta, zenzero fresco, erba cipollina a piacere. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Riso…colorato!

Spezie, verdure e nero di seppia. Sono solo alcuni ingredienti per prepare il riso colorato. Mi piace perché dà un tocco cromatico alla tavola e ha un buon sapore. Così sarà più gustoso anche per i più piccoli.

Ecco come fare:

  1. Azzurro: mondare un cavolo cappuccio viola piccolo, tagliarlo sottile. Cuocere in acqua bollente salata per 5-8 minuti. Scolare e tenere l’acqua di cottura. Cuocere 250 g. di riso nell’ acqua del cavolo per il tempo previsto sulla confezione. Per sfumature di fucsia aggiungere un cucchiaio di aceto rosso, per sfumature blu il succo di mezzo limone.
  2. Arancione: aggiungere 250 g. di riso a un soffritto di aglio, cipolla. Mettere un bicchiere d’acqua e uno di vino bianco. Unire quindi un cucchiaio di curcuma e uno di olio extravergine di oliva e mescolare.
  3. Giallo: è il classico risotto con lo zafferano in pistilli o in polvere.
  4. Nero: cuocere il riso con un soffritto di aglio e cipolla. Aggiungere il nero di seppia e un bicchiere di vino bianco.
  5. Rosso: condire il riso, una volta pronto, con salsa di pomodoro. Per un colore violaceo cuocerlo nell’acqua in cui si è cotta una rapa rossa.
  6. Verde: cuocere il riso nell’acqua in cui si sono lasciati bollire spinaci. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

I segreti della crema inglese

Si usa per guarnire torte e biscotti. Ma mi piace gustarla anche da sola o abbinata a crema alla vaniglia, al cacao, al caffè o pasticcera. È la crema inglese.

Ecco come si prepara:

  1. Ingredienti: 1/2 litro di latte, una bacca di vaniglia, 125 g. di zucchero, 4 uova.
  2. Preparazione: montare lo zucchero con i tuorli. Scaldare il latte e aggiungere la bacca di vaniglia. Togliere la bacca di vaniglia. Unire il latte ai tuorli, mettere il pentolino sul fuoco e cuocere finché non raggiunge gli 82°, quando cioè la crema si addensa senza raggiungere il bollore.
  3. Per una resa perfetta: non portare mai la crema a ebollizione, perché può formare grumi. Continuare a mescolare così non si attacca al pentolino.
  4. Gusti: si può insaporire aggiungendo durante la preparazione scorza di agrumi oppure alla fine della preparazione una tazza di caffè e mescolare con una frusta.
  5. Usi: sulle torte, per accompagnare i biscotti, sulla macedonia, in coppe a più strati (abbinata ad altre creme), con decorazioni di frutta secca (mandorle, nocciole, noci, pistacchi). Si può usare anche come ripieno della frutta disidratata (mele, mango, papaya, fichi, datteri, albicocche). ©RIPRODUZIONE RISERVATA