Brodo di verdura per ogni occasione

 

 

Quando arriva il freddo mi piace tenere a portata di mano un po’ di brodo di verdura pronto. Per una minestra o una zuppa fumante e non solo. Per prepararlo, in alternativa al dado, basta scegliere le verdure più adatte.

Ecco come fare:

  1. Ingredienti: 2 cipolle bianche, 2 coste di sedano verde, 1 grossa carota, 100 g. di sedano rapa, 1 grossa patata, 2 foglie di basilico, 1 ciuffo di prezzemolo, 1 zucchina, 1 rapa viola, 1 cucchiaio di sale marino, 1 cucchiaino di bacche di ginepro, 2 chiodi di garofano, 2 cucchiai di olio di oliva extravergine, 2 pomodori maturi, 2 litri e ½ di acqua, 1 cucchiaio di amido di mais biologico, 1 cucchiaio di miso di riso.
  2. Preparazione: lavare e pulire tutte metà delle verdure e metterle in acqua fredda intere a cuocere, Insaporire con basilico, ginepro, chiodi di garofano e sale. Proseguire la cottura per almeno un’ora a temperatura media. Tagliare l’altra metà delle verdure e rosolarle in padella, prima da sole, poi con l’olio, e infine aggiungere amido di mai e miso. Scolare poi le verdure intere con una schiumarola, lasciando il brodo nella pentola, aggiungere le verdure rosolate. Fare restringere quel tanto che serve per avere un sapore incisivo e pieno, filtrare e lasciare raffreddare.
  3. Usi: da scaldare per una minestra veloce, da aggiungere al risotto, alle salse o all’arrosto.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Salsicce, hamburger e polpette vegetariane

 

 

Non solo carne. Oggi si possono preparare piatti a base di verdure che assomigliano come forma a ricette in cui la carne trita è sempre stata l’unica protagonista. Mi piace sbizzarrirmi con gli ingredienti più diversi e stupire i miei ospiti vegetariani.

Ecco come fare:

  1. Scegliere un addensante: per amalgamare bene spezie e verdure, che sono gli ingredienti principali di queste ricette, è bene scegliere il prodotto che ci è più comodo. Si può spaziare tra farina di riso, amido di mais, farina di mais, pan grattato di pane bianco prodotto con farina 00 (la massa glutinica, assicura un risultato migliore), farina di legumi (piselli, ceci).
  2. Scegliere le verdure: pomodori secchi, cipolle, legumi bolliti (ceci, piselli, cicerchie, fagioli) e ridotti in purea con il mixer, purea di patata, purea di funghi.
  3. Scegliere le spezie, la frutta secca, i semi: si possono mescolare per dare più sapore frutta secca (pistacchi, nocciole, anacardi), passati nel mixer. Le spezie come pepe nero, origano, menta. Ma anche semi come quelli di zucca e di lino.
  4. Preparazione: mescolare tutti gli ingredienti passati nel mixer con olio extravergine di oliva. Arrotolare l’impasto in una garza sottile da cucina e chiudere con spago. Cuocere poi nel brodo vegetale per una mezz’ora abbondante.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Un’alternativa alla salsa BBQ? La glassa

pork-barbecue-2097993_1280.jpg

Abbinare a ricette salate sapori dolci è una caratteristica tipica della cucina orientale, dove spesso gli opposti si uniscono in un unico piatto. Questo mix mi è sempre piaciuto e per questo lo uso anche in estate, quando preparo carne, pesce o formaggio alla griglia o al barbecue.

Ecco come preparare la glassa:

  1. Ricetta base: lasciare marinare carne, pesce o formaggio (500-600 g.) con 2 cipolle, 2 spicchi di aglio, 30g. di zucchero di canna, sale e pepe. Aggiungere due cucchiai di salsa di soia. Lasciare insaporire per 5 minuti. Togliere carne, pesce o formaggio e cuocerli sulla griglia. Togliere l’aglio dalla marinata, aggiungere amido di mais e tre cucchiai di acqua. Cuocere in padella per 4 minuti a fuoco basso. Lasciare addensare e mescolare con la frusta. Mettere su carne, pesce o formaggio appena pronti. E lasciare intiepidire prima di servire.
  2. Alla frutta: aggiungere alla marinata ½ litro di succo di frutta insieme alla salsa di soia e procedere come al punto 1. Servire con pezzi di frutta.
  3. Alla Coca-Cola: aggiungere alla marinata una lattina di Coca-Cola insieme alla salsa di soia e procedere come al punto 1.
  4. Agli agrumi: aggiungere alla marinata il succo di un’arancia, di un limone e di un lime insieme alla salsa di soia e procedere come al punto 1. Guarnire con scorze di arancia, lime e limone non trattate.

©RIPRODUZIONE RISERVATA